• Francesca

E' Primavera! Il momento migliore per visitare i giardini Hanbury!

A soli 12 Km dall' Hotel Villa Elisa, dal 26 Aprile, sara' nuovamete possibile visitare questo bellissimo parco e la sua Villa, proprio nel periodo migliore dell' anno, quando tutto e' in fiore. Thomas Hanbury, importante uomo d'affari della seconda meta' dell' ottocento, dopo un lungo periodo passato in Cina a Shanghai per lavoro, durante un viaggio in Costa Azzurra, si innamoro' della zona "La Mortola" e acquisto' il parco nel lontano 1867 dalla famiglia Orengo di Roccasterone. Hanbury lascio' p0co dopo gli interessi in Oriente e si trasferi' a La Mortola iniziando i lavori di ristrutturazione della Villa e dei giardini con l'aiuto del fratello Daniel, botanico e farmacognosta, e di Ludwig Winter, importante progettista di vivai e giardini, aumentandone la superficie fino ad occupare 18 ettari dei 45 totali della tenuta. La Villa ando' poi in eredita' al figlio Cecil che continuo' ad arricchire il giardino rendendolo uno dei piu' famosi al mondo. Purtroppo durante la seconda guerra mondiale, i giardini, occupati dalle truppe italiane e poi tedesche, subirono grossi danni, Nel 1944 la proprieta' venne saccheggiata, bombardata e abbandonata. Nel 1945, dopo la guerra, la moglie di Cecil Hanbury, Lady Dorothy, torno' a La Mortola e cerco' con l'aiuto di 20 giardinieri di risistemare la tenuta, ma a causa delle tante spese e delle condizioni gravi in cui versavano i giardini, fu costretta a vendere allo stato italiano tutta la tenuta. I giardini verreno pertanto affidati all'Istituto di studi Liguri che inizio' i lavori di pulitura, lavorazione del terreno, risistemazione dei vivai, la semina di tante piante e lo scambio di semi con istituti botanici. Purtroppo pero' , a causa del grosso impegno economico, i giardini dovettero passare in gestione al ministero per i beni culturali e poi alla Soprintendenza per i Beni Ambientali ed Architettonici della Liguria. Negli anni 80 tanti furono i lavori svolti per apportare migliorie al parco e nel 1983 fu conclusa la convenzione per affidare la gestione dei giardini all' Universita' di Genova.

Oggi i giardini sono area protetta regionale e la gestione universitaria si e' organizzata con la costituzione di un centro universitario di servizi.


Potrete visitare i giardini dalle 9:30 alle 17:00 ( uscita ore 18:00 ) acquistando un biglietto d'ingresso a € 9,00. Il tempo stimato per la visita e' di circa un'ora e mezza ed e' possibile su prenotazione essere accompagnati da una guida esperta. All' ingresso riceverete una piantina con il percorso consigliato e la descrizione delle piante che vedrete nelle varie aree del parco.

Consiglio di raggiungere i giardini Hanbury con un proprio mezzo, dato che pochi sono i mezzi pubblici disponibili e comodi con gli orari. In alternativa, per chi ama camminare, e' possibile raggiungere i giardini a piedi, partendo dal centro storico di Ventimiglia e percorrendo la Via Julia Augusta. Dalla piazza del Funtanin si sale per Via Monsignor Draffa , poi si prosegue in direzione Porta Canarda e Via Romana. Salendo poi dalla Villa Eva Beach sulla strada pricipale in direzione Ponte San Luigi, si raggiunge l'ingresso dei giardini. Il percorso , un po' nel verde, un po' lungo la strada ( fortunatamente per brevi tratti ), e' consigliato soprattutto per la bellissima vista mare e per il panorama su tutto il tratto della costa.

Ecco alcune foto delle varieta che fioriscono in questo periodo:


Buona visita e come sempre W Bordighera!




5 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

#YOGALOVERS